Vangelo 5 aprile

Dal Vangelo di Giovanni (8,21-30)

Di nuovo Gesù disse loro: «Io vado e voi mi cercherete, ma morirete nel vostro
peccato. Dove vado io, voi non potete venire». Dicevano allora i Giudei: «Forse
si ucciderà, dal momento che dice: Dove vado io, voi non potete venire?». E
diceva loro: «Voi siete di quaggiù, io sono di lassù; voi siete di questo mondo,
io non sono di questo mondo. Vi ho detto che morirete nei vostri peccati; se
infatti non credete che io sono, morirete nei vostri peccati». Gli dissero allora:
«Tu chi sei?». Gesù disse loro: «Proprio ciò che vi dico. Avrei molte cose da
dire e da giudicare sul vostro conto; ma colui che mi ha mandato è veritiero,
ed io dico al mondo le cose che ho udito da lui». Non capirono che egli parlava
loro del Padre. Disse allora Gesù: «Quando avrete innalzato il Figlio dell’uomo,
allora saprete che Io Sono e non faccio nulla da me stesso, ma come mi ha
insegnato il Padre, così io parlo. Colui che mi ha mandato è con me e non mi
ha lasciato solo, perché io faccio sempre le cose che gli sono gradite». A
queste sue parole, molti credettero in lui.


Come vivere questa Parola?

Gli Ebrei non riconoscevano che Gesù era il Messia, tanto meno che era il Figlio
di Dio. Rifiutando ciò, non potevano ricevere in Gesù il perdono dei peccati,
eppure è proprio per questo che Gesù è venuto in questo mondo. Inoltre, si
rifiutavano persino di credere che un uomo avesse il diritto di perdonare i
peccati, solo Dio poteva farlo. Per questo Gesù dice loro che se non lo
accettano, se non credono in lui, allora moriranno con i loro peccati. È solo
dopo la sua morte e risurrezione che la maggior parte di loro comprenderà
questa salvezza che Gesù ha offerto loro. E noi? Crediamo davvero che Gesù è
morto sulla croce ed è risorto, per amore nostro, per ottenerci il perdono dei
nostri peccati? Se sì, che valore attribuiamo a questa salvezza offerta dal
Signore?
Ci diciamo: Va bene! Gesù ha preso tutto, è misericordioso, mi perdonerà
tutto, qualunque cosa faccia, quindi non preoccuparti, posso vivere come
voglio! o diciamo a noi stessi: doveva amarmi davvero per affrontare tutto
questo per me! Non me lo meritavo perché non ho fatto niente per questo; ma
voglio cogliere questa salvezza che mi offre e fare di tutto perché la mia vita
corrisponda al suo amore! Voglio intraprendere un cammino di conversione,
non perché devo ma perché voglio rispondere al suo amore per me amandolo
con tutto il cuore, attraverso i miei pensieri, le mie parole e le mie azioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30.
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30

Eventi in programma