Vangelo 28 aprile

Dal Vangelo di Giovanni (3, 31-36)

Chi viene dall’alto è al di sopra di tutti; ma chi viene dalla terra, appartiene alla
terra e parla della terra. Chi viene dal cielo è al di sopra di tutti. Egli attesta ciò
che ha visto e udito, eppure nessuno accetta la sua testimonianza; chi però ne
accetta la testimonianza, certifica che Dio è veritiero. Infatti colui che Dio ha
mandato proferisce le parole di Dio e dà lo Spirito senza misura. Il Padre ama il
Figlio e gli ha dato in mano ogni cosa. Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; chi
non obbedisce al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio incombe su di lui».

Come vivere questa Parola?

Gesù racconta a Nicodemo il cuore del suo messaggio: egli è venuto per
rendere testimonianza al Padre perché lui e Dio sono una cosa sola. Gesù vuole
smontare l’idea approssimativa di Dio che l’uomo si è fatta, ma anche l’idea a
volte zoppicante che ne ha Israele. Dio non è uno che ti premia se ti comporti
osservando scrupolosamente i suoi precetti, come pensavano i farisei, ma colui
che desidera salvarti e opera perché questa salvezza si realizzi. Gesù manifesta
il vero volto di Dio: siamo talmente abituati a questa affermazione da non
sobbalzare più quando la udiamo. La domanda provocante da porci, allora, è
sempre la stessa: il Dio in cui credo è il Dio di Gesù? Ci sono cristiani che
hanno una qualche idea religiosa ma che, spesso, di Dio si fanno un’idea
davvero orribile. Tutta la nostra vita diventa una conversione dall’idea di Dio
che portiamo nel cuore a quella splendida e adulta raccontata da Gesù.
Leggere e meditare correttamente la Parola, scrutarne il significato animati
dallo Spirito e guidati dall’esperienza millenaria della comunità cristiana ci
permette di verificare continuamente la verità della nostra fede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30.
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30

Eventi in programma