Vangelo 11 maggio

Dal Vangelo di Giovanni (12, 44-50)

44 Gesù allora esclamò: «Chi crede in me, non crede in me ma in colui che mi
ha mandato;  45 chi vede me, vede colui che mi ha mandato.  46 Io sono venuto
nel mondo come luce, perché chiunque crede in me non rimanga nelle
tenebre.  47 Se qualcuno ascolta le mie parole e non le osserva, io non lo
condanno; perché non sono venuto per condannare il mondo, ma per
salvare il mondo.  48 Chi mi rifiuta e non accoglie le mie parole, ha chi lo
condanna: la parola che ho detto lo condannerà nell’ultimo giorno.  49 Perché
io non ho parlato da me stesso, ma il Padre, che mi ha mandato, mi ha
ordinato lui di che cosa parlare e che cosa devo dire.  50 E io so che il suo
comandamento è vita eterna. Le cose dunque che io dico, le dico così come
il Padre le ha dette a me».


Come vivere questa Parola?

L’uomo non può salvare se stesso dalle conseguenze del proprio peccato.
Soltanto Dio può liberarlo dalla sua schiavitù morale e fisica. E poiché Dio ha
amato così tanto il mondo, ha inviato il suo Figlio unigenito non per
condannare il mondo, come avrebbe richiesto la giustizia, ma affinché
attraverso di Lui il mondo potesse essere salvato. La croce non è
semplicemente un simbolo privato di devozione, non è un distintivo di
appartenenza a qualche gruppo all’interno della società. Parla di speranza,
parla di amore, parla della vittoria della non violenza sull’oppressione, parla di
Dio che innalza gli umili, dà forza ai deboli, fa superare le divisioni, e vincere
l’odio con l’amore. Un mondo senza croce sarebbe un mondo senza speranza,
un mondo in cui la tortura e la brutalità rimarrebbero sfrenati, il debole
sarebbe sfruttato e l’avidità avrebbe la parola ultima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30.
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30

Eventi in programma