Vangelo 1 luglio

Dal Vangelo di Matteo (9, 9-13)

9 Andando via di là, Gesù vide un uomo, chiamato Matteo, seduto al banco delle
imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì.  10 Mentre sedeva a
tavola nella casa, sopraggiunsero molti pubblicani e peccatori e se ne stavano
a tavola con Gesù e con i suoi discepoli.  11 Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi
discepoli: «Come mai il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai
peccatori?».  12 Udito questo, disse: «Non sono i sani che hanno bisogno del
medico, ma i malati.  13 Andate a imparare che cosa vuol dire: Misericordia io
voglio e non sacrifici. Io non sono venuto infatti a chiamare i giusti, ma i
peccatori».

Come vivere questa Parola?

Gesù invita Matteo a seguirlo. La gratuità di questa chiamata lo fa sentire
amato e cambia la sua vita, da persona emarginata a testimone dell’amore di
Dio. Gesù non accoglie solo Matteo. Accoglie anche tutto il suo entourage, fatto
da persone come lui, accettando di pranzare con loro. Questo disturba i farisei
che non sono disposti all’accoglienza dei “peccatori”. Succede anche oggi. Qual
è la differenza che c’è tra il fare sacrifici e l’usare misericordia? Il sacrificio è
una cosa che faccio per me, per stare meglio; anche se apparentemente
riguarda altre persone, per esempio i figli. Usare misericordia si fa per gli altri;
e ci si rimette. Usare misericordia significa amare per primo e gratuitamente;
significa essere capaci di gratuità! Il sacrificio lo faccio nella speranza di essere
ripagato. Amare è possibile solo se ho fatto l’esperienza di essere amato. Il
Signore lo sa. Perciò mi viene incontro, prendendo l’iniziativa. Sa benissimo
che sono capace di fare sacrifici, ma non d’amare per primo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30.
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30

Eventi in programma