Vangelo 16 ottobre

Dal Vangelo di Luca (18, 1-8)
Diceva loro una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi mai:  2 «In una città
viveva un giudice, che non temeva Dio né aveva riguardo per alcuno.  3 In quella città c’era anche una
vedova, che andava da lui e gli diceva: «Fammi giustizia contro il mio avversario».  4 Per un po’ di
tempo egli non volle; ma poi disse tra sé: «Anche se non temo Dio e non ho riguardo per
alcuno,  5 dato che questa vedova mi dà tanto fastidio, le farò giustizia perché non venga
continuamente a importunarmi»».  6 E il Signore soggiunse: «Ascoltate ciò che dice il giudice
disonesto.  7 E Dio non farà forse giustizia ai suoi eletti, che gridano giorno e notte verso di lui? Li
farà forse aspettare a lungo?  8 Io vi dico che farà loro giustizia prontamente. Ma il Figlio dell’uomo,
quando verrà, troverà la fede sulla terra?

Ascoltiamo la Parola
Tutti proviamo momenti di stanchezza e di scoraggiamento, soprattutto quando la nostra preghiera
sembra inefficace. Ma Gesù ci assicura: a differenza del giudice disonesto, Dio esaudisce
prontamente i suoi figli, anche se ciò non significa che lo faccia nei tempi e nei modi che noi
vorremmo. La preghiera non è una bacchetta magica! Essa aiuta a conservare la fede in Dio ad
affidarci a Lui anche quando non ne comprendiamo la volontà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° GIUGNO
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 19.00
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 19.00

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 19.00
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Tutti i giorni alle ore 18.00

SACRO MANTO DI SAN GIUSEPPE
Mercoledì alle ore 18.00