Vangelo 6 dicembre

Dal Vangelo di Matteo (18, 12-14)
12 Che cosa vi pare? Se un uomo ha cento pecore e una di loro si smarrisce, non lascerà le
novantanove sui monti e andrà a cercare quella che si è smarrita?  13 In verità io vi dico: se riesce a
trovarla, si rallegrerà per quella più che per le novantanove che non si erano smarrite.  14 Così è
volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi piccoli si perda.

Ascoltiamo la Parola
Sembra quindi che il pastore non torni nel deserto a recuperare tutto il gregge! Proteso verso
quell’unica pecora sembra dimenticare le altre novantanove. Ma in realtà non è così.
L’insegnamento che Gesù vuole darci è piuttosto che nessuna pecora può andare perduta. Il Signore
non può rassegnarsi al fatto che anche una sola persona possa perdersi. L’agire di Dio è quello di
chi va in cerca dei figli perduti per poi fare festa e gioire con tutti per il loro ritrovamento. Si tratta
di un desiderio irrefrenabile: neppure novantanove pecore possono fermare il pastore e tenerlo
chiuso nell’ovile. Dio non conosce la nostra attuale cultura dello scarto: Dio non scarta nessuna
persona; Dio ama tutti, cerca tutti: uno per uno! Lui non conosce questa parola “scartare la gente”,
perché è tutto amore e tutta misericordia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30.
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30

Eventi in programma