Vangelo 16 gennaio

Dal Vangelo di Marco (2, 18-22)
18 I discepoli di Giovanni e i farisei stavano facendo un digiuno. Vennero da lui e gli dissero:
«Perché i discepoli di Giovanni e i discepoli dei farisei digiunano, mentre i tuoi discepoli non
digiunano?».  19 Gesù disse loro: «Possono forse digiunare gli invitati a nozze, quando lo sposo è con
loro? Finché hanno lo sposo con loro, non possono digiunare.  20 Ma verranno giorni quando lo sposo
sarà loro tolto: allora, in quel giorno, digiuneranno.  21 Nessuno cuce un pezzo di stoffa grezza su un
vestito vecchio; altrimenti il rattoppo nuovo porta via qualcosa alla stoffa vecchia e lo strappo
diventa peggiore.  22 E nessuno versa vino nuovo in otri vecchi, altrimenti il vino spaccherà gli otri, e
si perdono vino e otri. Ma vino nuovo in otri nuovi!».

Ascoltiamo la Parola
Nel Vangelo di oggi, Gesù descrive la tua vita con Lui come una celebrazione del
matrimonio. Durante il primo millennio del cristianesimo, questo era il contesto in cui i cristiani
vedevano la loro vita. Lui è lo sposo. Gesù rivendica per sé il termine di Sposo e parla dei suoi
discepoli come invitati al matrimonio. In seguito, il pensiero cristiano andrà oltre e vedrà la Chiesa,
il Nuovo Israele, come la sposa di Cristo. La Buona Novella portata da Gesù è qualcosa di
radicalmente nuovo. Le vecchie strutture consolidate, esterne come le regole religiose o interne
come i modi di pensare, sono inadeguate a contenerle. È così facile per noi ridurre la vita interiore,
la libertà e la fiamma del Vangelo a un insieme di pietà e di regole. Gesù misurerebbe la nostra
religiosità non dalle leggi, ma dall’amore. Non poteva introdurre il suo messaggio di amore e di
giustizia nella rigida mentalità dei farisei che spendevano tutte le loro energie seguendo i più piccoli
punti della legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30

Eventi in programma