Vangelo 24 gennaio

Dal Vangelo di Marco (3, 31-35)
31 Giunsero sua madre e i suoi fratelli e, stando fuori, mandarono a chiamarlo.  32 Attorno a lui era
seduta una folla, e gli dissero: «Ecco, tua madre, i tuoi fratelli e le tue sorelle stanno fuori e ti
cercano».  33 Ma egli rispose loro: «Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?».  34 Girando lo sguardo
su quelli che erano seduti attorno a lui, disse: «Ecco mia madre e i miei fratelli!  35 Perché chi fa la
volontà di Dio, costui per me è fratello, sorella e madre».

Ascoltiamo la Parola
Gesù descrive due atteggiamenti di fondo diversi nei suoi confronti: la folla e i parenti, cioè la
nuova famiglia dell’ascolto e quella del sangue. La folla è disposta in cerchio attorno a lui, seduta
nell’atteggiamento caratteristico di chi sta in ascolto. Vengono poi i fratelli del Signore: essi invece
sono fuori, in piedi. Questo star “fuori” dice che non basta appartenere alla famiglia di Gesù per
ritenersi ipso facto inclusi nella cerchia di coloro che ascoltano il Signore.
Essere seduti attorno a Gesù nell’atteggiamento dell’ascolto, e non fuori, in piedi, non è ovvio per
nessuno, neppure per la madre e per i fratelli. Gesù dilata i confini della sua famiglia ben al di là e
oltre la folla che gli sta attorno, perché offre a chiunque lo voglia la possibilità di farne parte, a
condizione di “compiere la volontà di Dio”. Le parole conclusive di Gesù possono sembrare a prima
vista alquanto dure. Ma nella logica del Vangelo sono ben comprensibili. Gesù ha scelto il Regno e
non si lascia rinchiudere da nessun altro legame, neppure da quello della famiglia carnale. Questo
vale per ogni discepolo: non è la parentela che conta, ma il coraggio della fede. Così è stato anche
per la madre carnale di Cristo, la Vergine Maria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30.
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30

Eventi in programma