Vangelo 13 marzo

Dal Vangelo di Luca (4, 24-30)
24 Poi aggiunse: «In verità io vi dico: nessun profeta è bene accetto nella sua patria.  25 Anzi, in verità
io vi dico: c’erano molte vedove in Israele al tempo di Elia, quando il cielo fu chiuso per tre anni e
sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese;  26 ma a nessuna di esse fu mandato Elia, se non a
una vedova a Sarepta di Sidone.  27 C’erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Eliseo; ma
nessuno di loro fu purificato, se non Naamàn, il Siro». 28 All’udire queste cose, tutti nella sinagoga si
riempirono di sdegno.  29 Si alzarono e lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del
monte, sul quale era costruita la loro città, per gettarlo giù.  30 Ma egli, passando in mezzo a loro, si
mise in cammino.


Ascoltiamo la Parola
La gente della città di Gesù pensava di conoscerlo così bene che non c’era nulla di nuovo che
potesse dire loro. Quante volte non prendo davvero attenzione alle persone intorno a me? Può
succedere che non vedo qualcosa di importante in un’altra persona senza saperlo? Dio può parlarci
nei modi più inaspettati e attraverso le persone più inaspettate. Signore dammi occhi che vedono e
orecchie che odono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° GIUGNO
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 19.00
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 19.00

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 19.00
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Tutti i giorni alle ore 18.00

SACRO MANTO DI SAN GIUSEPPE
Mercoledì alle ore 18.00