Vangelo 1 maggio

Dal Vangelo di Matteo (13, 54-58)
54 Venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da
dove gli vengono questa sapienza e i prodigi?  55 Non è costui il figlio del falegname? E sua madre,
non si chiama Maria? E i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda?  56 E le sue sorelle, non
stanno tutte da noi? Da dove gli vengono allora tutte queste cose?».  57 Ed era per loro motivo di
scandalo. Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa
sua».  58 E lì, a causa della loro incredulità, non fece molti prodigi.

Ascoltiamo la Parola
Siamo sconvolti dal rifiuto dei vicini di accogliere Gesù. Erano così sicuri di conoscerlo bene che
pensavano di sapere tutto di lui. Sono così sicuro di conoscere bene Gesù? Non potevo conoscerlo
meglio? Forse ho perso la capacità di farmi sorprendere da Gesù, dal suo modo di agire e da ciò che
si aspetta da me. Chiedo di non chiudermi alla sua presenza e di non rimanere sordo alla sua
chiamata. Viviamo in un mondo di pregiudizi di massa, assistiamo a un preoccupante aumento della
tensione razziale e persino dell’odio. Chiedo di prendere coscienza dei miei stessi pregiudizi, di ciò
che mi blocca e mi impedisce di vedere ciò che è diverso e buono negli altri. Potrei non conoscerli
abbastanza bene come individui o gruppi. Prego per le vittime della discriminazione, in particolare
per i migranti e i rifugiati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30

Eventi in programma