Vangelo 7 maggio

Dal Vangelo di Giovanni (14, 1-12)
1  Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me.  2 Nella casa del
Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: «Vado a prepararvi un posto»?  3 Quando
sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io
siate anche voi.  4 E del luogo dove io vado, conoscete la via». 5 Gli disse Tommaso: «Signore, non
sappiamo dove vai; come possiamo conoscere la via?».   6 Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e
la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.  7 Se avete conosciuto me, conoscerete anche
il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto» 8 Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il
Padre e ci basta».  9 Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto,
Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: «Mostraci il Padre»?  10 Non credi che
io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre,
che rimane in me, compie le sue opere.  11 Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me. Se non
altro, credetelo per le opere stesse. 12 In verità, in verità io vi dico: chi crede in me, anch’egli compirà
le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste, perché io vado al Padre.


Ascoltiamo la Parola
Il vangelo presenta Gesù come guida nella vita, come ‘via, verità e vita’. Il centro cristiano è la
persona di Cristo. Il nostro lavoro per Gesù e il nostro amore per le persone, qualunque sia la nostra
vocazione nella vita, scaturiscono da questo. Questo centro regge sempre, non può essere
scardinato. È un rapporto profondamente personale. Siamo guidati da Gesù ‘uno per uno’,
conosciuto per nome, non solo come uno di un gruppo. Seguiamo Gesù come uno che conosciamo,
non come potremmo seguire un estraneo. Lo abbiamo conosciuto studiando la sua vita e i suoi
tempi, conoscendo i luoghi e gli eventi della sua vita, prendendo dimestichezza con i Vangeli e
conoscendolo nel cuore nella preghiera. Questo è il modo per mantenere concentrato il nostro
centro di convinzione e forte la nostra motivazione. Man mano che ciò accade, la libertà cresce e
iniziamo a trovarlo ovunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30

Eventi in programma