Vangelo 15 ottobre

Matteo 22, 1-14
  1  Gesù riprese a parlare loro con parabole e disse:  2 «Il regno dei cieli è simile a un re, che fece una
festa di nozze per suo figlio.  3 Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi
non volevano venire.  4 Mandò di nuovo altri servi con quest’ordine: «Dite agli invitati: Ecco, ho
preparato il mio pranzo; i miei buoi e gli animali ingrassati sono già uccisi e tutto è pronto; venite
alle nozze!».  5 Ma quelli non se ne curarono e andarono chi al proprio campo, chi ai propri
affari;  6 altri poi presero i suoi servi, li insultarono e li uccisero.  7 Allora il re si indignò: mandò le sue
truppe, fece uccidere quegli assassini e diede alle fiamme la loro città.  8 Poi disse ai suoi servi: «La
festa di nozze è pronta, ma gli invitati non erano degni;  9 andate ora ai crocicchi delle strade e tutti
quelli che troverete, chiamateli alle nozze».  10 Usciti per le strade, quei servi radunarono tutti quelli
che trovarono, cattivi e buoni, e la sala delle nozze si riempì di commensali.  11 Il re entrò per vedere
i commensali e lì scorse un uomo che non indossava l’abito nuziale.  12 Gli disse: «Amico, come mai
sei entrato qui senza l’abito nuziale?». Quello ammutolì.  13 Allora il re ordinò ai servi: «Legatelo
mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti».  14 Perché molti sono
chiamati, ma pochi eletti».

Ascoltiamo la Parola
Come sarebbe quel banchetto di nozze oggi? Chi manderebbe l’invito per assicurarsi che le
persone vengano? Cosa impedirebbe alle persone di venire a una festa oggi? Decidere chi invitare
a una festa è un esercizio importante e un invito di solito vi presta molta attenzione. Allo stesso
modo, rifiutare un invito è una cosa seria che può influenzare le relazioni. È il caso del costante
invito che Dio ci rivolge, non solo al banchetto eterno preparato per il popolo di Dio, ma anche alle
piccole feste della vita che Dio ci offre per nutrire il nostro cammino di fede. Le persone invitate
non erano degne. Cosa ci renderebbe indegni di essere invitati al banchetto di Dio? Come ci si
sente a non essere scelti? Come reagiresti se Dio ti invitasse a riempire i posti vuoti ea condividere
il pasto all’ultimo momento? Ascolta il Signore mentre condividi le tue risposte con Lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30

Eventi in programma