Vangelo 11 gennaio

Marco 1, 40-45
40 Venne da lui un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi
purificarmi!».  41 Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii
purificato!».  42 E subito la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato.  43 E, ammonendolo
severamente, lo cacciò via subito  44 e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno; va’, invece,
a mostrarti al sacerdote e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha prescritto, come
testimonianza per loro».  45 Ma quello si allontanò e si mise a proclamare e a divulgare il fatto,
tanto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma rimaneva fuori, in luoghi
deserti; e venivano a lui da ogni parte.


Ascoltiamo la Parola
Mosso a pietà, Gesù stese la mano e lo toccò. Gesù, il poeta della compassione di Dio, parlava
con parabole, ma anche con fatti. Ha guarito i malati e ha liberato le persone dal male, dalla
discordia e dal rifiuto. La misericordia di Dio non era solo una bella idea. Gesù è il difensore di
coloro che soffrono. Signore, fa’ che la mia fede non sia sopraffatta dall’orrore della miseria e
della disperazione di tante persone nel nostro mondo. Chiedo invece la tua benedizione su
coloro che si dedicano con compassione alla cura dei bisognosi. Sono i campioni non celebrati
del tuo amore oggi. Chiedo la grazia di essere annoverati tra loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30