Vangelo 27 gennaio

Marco 4, 35-41

35 In quel medesimo giorno, venuta la sera, disse loro: «Passiamo all’altra riva».  36 E, congedata la folla, lo presero con sé, così com’era, nella barca. C’erano anche altre barche con lui.  37 Ci fu una grande tempesta di vento e le onde si rovesciavano nella barca, tanto che ormai era piena.  38 Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva. Allora lo svegliarono e gli dissero: «Maestro, non t’importa che siamo perduti?».  39 Si destò, minacciò il vento e disse al mare: «Taci, calmati!». Il vento cessò e ci fu grande bonaccia.  40 Poi disse loro: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?».  41 E furono presi da grande timore e si dicevano l’un l’altro: «Chi è dunque costui, che anche il vento e il mare gli obbediscono?».


Ascoltiamo la Parola
Il vangelo di Marco sfida i discepoli ad acquisire una fede più matura. Sballottati nel mare in
tempesta, temono il naufragio. Disperati svegliano Gesù. Si era addormentato. Non capivano chi fosse veramente. Signore, sono in risonanza con questa storia. Le tempeste della vita colpiscono senza preavviso e mi gettano in un mare di caos, dubbi e ansia. Quando le onde minacciano di travolgere la mia piccola barca, fammi capire che sei con me come mio prezioso passeggero. Fammi sentire la tua voce che mi dice: “Silenzio! Stai tranquillo! »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30