Vangelo 24 marzo

Marco 14, 1-15. 47
1  Mancavano due giorni alla Pasqua e agli Azzimi, e i capi dei sacerdoti e gli scribi cercavano il
modo di catturarlo con un inganno per farlo morire.  2 Dicevano infatti: «Non durante la festa, perché
non vi sia una rivolta del popolo». 3 Gesù si trovava a Betània, nella casa di Simone il lebbroso.
Mentre era a tavola, giunse una donna che aveva un vaso di alabastro, pieno di profumo di puro
nardo, di grande valore. Ella ruppe il vaso di alabastro e versò il profumo sul suo capo.  4 Ci furono
alcuni, fra loro, che si indignarono: «Perché questo spreco di profumo?  5 Si poteva venderlo per più
di trecento denari e darli ai poveri!». Ed erano infuriati contro di lei. 6 Allora Gesù disse: «Lasciatela
stare; perché la infastidite? Ha compiuto un’azione buona verso di me.  7 I poveri infatti li avete
sempre con voi e potete far loro del bene quando volete, ma non sempre avete me.  8 Ella ha fatto ciò
che era in suo potere, ha unto in anticipo il mio corpo per la sepoltura.  9 In verità io vi dico:
dovunque sarà proclamato il Vangelo, per il mondo intero, in ricordo di lei si dirà anche quello che
ha fatto». 10 Allora Giuda Iscariota, uno dei Dodici, si recò dai capi dei sacerdoti per consegnare loro
Gesù.  11 Quelli, all’udirlo, si rallegrarono e promisero di dargli del denaro. Ed egli cercava come
consegnarlo al momento opportuno. 12 Il primo giorno degli Azzimi, quando si immolava la Pasqua,
i suoi discepoli gli dissero: «Dove vuoi che andiamo a preparare, perché tu possa mangiare la
Pasqua?».  13 Allora mandò due dei suoi discepoli, dicendo loro: «Andate in città e vi verrà incontro
un uomo con una brocca d’acqua; seguitelo.  14 Là dove entrerà, dite al padrone di casa: «Il Maestro
dice: Dov’è la mia stanza, in cui io possa mangiare la Pasqua con i miei discepoli?».  15 Egli vi
mostrerà al piano superiore una grande sala, arredata e già pronta; lì preparate la cena per noi». 


Ascoltiamo la Parola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° SETTEMBRE
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 18.30
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 18.30
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 17.30
Sabato ore 17.45

 

La Basilica il sabato chiude alle 12.30 e riapre alle 16.30; la domenica chiude alle 13.00 e riapre alle 16.30