Vangelo 1 giugno

Marco 11, 27-33
27 Andarono di nuovo a Gerusalemme. E, mentre egli camminava nel tempio, vennero da lui i capi dei sacerdoti, gli scribi e gli anziani  28 e gli dissero: «Con quale autorità fai queste cose? O chi ti ha dato l’autorità di farle?».  29 Ma Gesù disse loro: «Vi farò una sola domanda. Se mi rispondete, vi dirò con quale autorità faccio questo.  30 Il battesimo di Giovanni veniva dal cielo o dagli uomini?
Rispondetemi».  31 Essi discutevano fra loro dicendo: «Se diciamo: «Dal cielo», risponderà: «Perché allora non gli avete creduto?».  32 Diciamo dunque: «Dagli uomini»?». Ma temevano la folla, perché tutti ritenevano che Giovanni fosse veramente un profeta.  33 Rispondendo a Gesù dissero: «Non lo sappiamo». E Gesù disse loro: «Neanche io vi dico con quale autorità faccio queste cose».

Ascoltiamo la Parola
Gesù non si limita a ripetere quello che ha ricevuto dalla tradizione, il suo insegnamento presenta tratti di originalità e offre un’interpretazione nuova dell’antica Legge. I capi religiosi vogliono sapere in nome di chi egli parla. Una richiesta in apparenza legittima che però nasce da un sostanziale scetticismo nei suoi confronti. Gesù ha dato tante prove che la sua missione era di origine divina. I numerosi prodigi che ha compiuto, e che nessuno poteva negare, testimoniavano piuttosto chiaramente che egli agiva in nome di Dio. Gli umili lo riconoscevano e lo acclamavano come figlio di Davide, il Messia promesso dai profeti. Gesù non risponde alla domanda, non dialoga con quelli che hanno il cuore indurito, che si chiudono alla luce e chiedono chiarimenti che in realtà non sono disposti ad accettare “Neanche io vi dico con quale autorità faccio queste cose”. Oggi chiediamo la grazia di appartenere alla categoria degli
umili che credono e non chiedono altre dimostrazioni e altri segni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sante Messe

DAL 1° GIUGNO
ORARIO DELLE SANTE MESSE
FERIALI: ORE 7.30 – 9.00 – 10.30 – 19.00
FESTIVI: ORE 8.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 19.00

ADORAZIONE EUCARISTICA
Dal lunedì al venerdì: dalle 8.00 alle 19.00
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00

SANTO ROSARIO
Tutti i giorni alle ore 18.00

SACRO MANTO DI SAN GIUSEPPE
Mercoledì alle ore 18.00